TAPPETI CONTEMPORANEI

CONSIGLI PER LA CURA E MANUTENZIONE ORDINARIA

  • pulire con regolarità il tappeto per evitare un accumulo eccessivo di sporco
  • utilizzare un aspirapolvere tradizionale di media potenza con bocchetta liscia, senza spazzole rotanti; queste potrebbero causare strappi al vello del tappeto. Non utilizzare il battitappeto. Non agire troppo energicamente sui bordi per evitare che la fibra si indebolisca
  • per ravvivare l'aspetto della fibra pulire il tappeto con un panno leggermente inumidito di acqua fredda
  • evitare l'esposizione diretta e continua alla luce del sole. Un leggero cambio di tonalità potrebbe comunque verificarsi anche in condizioni di luce non diretta 
  • non tirare i fili che potrebbero fuoriuscire dal tappeto, si consiglia di tagliarli con forbici a raso tappeto
  • ruotare periodicamente il tappeto al fine di renderne omogenea l'usura e l’esposizione alla luce
  • non lasciare umidità residua tra le fibre che potrebbe nel tempo facilitare la formazione di muffe
  • il tappeto necessità di un periodo di rilassamento durante il quale si perdono le tensioni dovute all’arrotolamento
  • nel primo periodo di utilizzo molti tappeti realizzati con fibre soffici e gradevoli al tatto potrebbero rilasciare dei residui di peluria o peli morti come conseguenza del calpestio. Il fenomeno è del tutto normale e non intacca la qualità del tappeto; tende ad esaurirsi nel giro di qualche mese quando si instaura il processo d’infeltrimento. Una regolare attività di aspirazione consente di tenere pulito il tappeto fino a che il fenomeno si interrompe

MANUTENZIONE STRAORDINARIA

  • lavare il tappeto presso lavanderie specializzate, in piano, utilizzando acqua tiepida e detersivi neutri, lasciare asciugare naturalmente o con aria fredda su un piano orizzontale
  • non utilizzare lavatrici industriali e centrifughe
  • con il lavaggio si potrebbe verificare un ritiro dimensionale del 3/5 % 

TRATTAMENTO DELLE MACCHIE

  • per ogni tipo di macchia si consiglia di tamponare immediatamente con un panno pulito al fine di evitare che la sostanza venga assorbita dalla fibra
  • successivamente è possibile pulire la parte macchiata con un panno inumidito nell'acqua tiepida. Eventualmente utilizzare uno smacchiatore in polvere o shampoo a secco senza solventi; lasciare agire e successivamente aspirare per asportare quanto rimasto del prodotto utilizzato
  • procedere con cautela senza strofinare energicamente per non danneggiare la fibra