TAPPETI IN LINO

CONSIGLI PER LA CURA E MANUTENZIONE ORDINARIA

  • pulire con regolarità il tappeto per evitare un accumulo eccessivo di sporco
  • utilizzare un aspirapolvere tradizionale di media potenza con bocchetta liscia, senza spazzole rotanti; queste potrebbero causare strappi al vello del tappeto. Non utilizzare il battitappeto. Non agire troppo energicamente sui bordi per evitare che la fibra si indebolisca
  • evitare l'esposizione diretta e continua alla luce del sole. Un leggero cambio di tonalità potrebbe comunque verificarsi anche in condizioni di luce non diretta 
  • non tirare i fili che potrebbero fuoriuscire dal tappeto, si consiglia di tagliarli con forbici a raso tappeto
  • ruotare periodicamente il tappeto al fine di renderne omogenea l'usura e l’esposizione alla luce
  • non lasciare umidità residua tra le fibre che potrebbe nel tempo facilitare la formazione di muffe
  • il tappeto necessità di un periodo di rilassamento durante il quale si perdono le tensioni dovute all’arrotolamento

MANUTENZIONE STRAORDINARIA

  • lavare il tappeto presso lavanderie specializzate, in piano, con delicatezza, utilizzando acqua tiepida max 30 gradi e detersivi neutri, lasciare asciugare naturalmente o con aria fredda su un piano orizzontale assicurandosi che l’asciugatura avvenga in tempi rapidi e in modo omogeneo su tutta la superficie del tappeti
  • essendo una fibra vegetale è bene utilizzare acqua distillata in modo da ridurre la presenza di minerali che potrebbero causare aloni nella fase di asciugatura
  • non utilizzare lavatrici industriali e centrifughe
  • con il lavaggio si potrebbe verificare un ritiro dimensionale del 5/6 % ca. 

TRATTAMENTO DELLE MACCHIE

  • per ogni tipo di macchia si consiglia di tamponare immediatamente con un panno pulito al fine di evitare che la sostanza venga assorbita dalla fibra
  • procedere con cautela senza strofinare energicamente per non danneggiare la fibra